Ancora una volta promossi

Il 30 gennaio l’Unità di Raccolta dell’Avis di Modica è stata sottoposta ad ispezione per verificare che l’attività svolta nel 2013  fosse conforme agli standard qualitativi che nel dicembre 2012 le hanno fatto conseguire la certificazione ISO 9001, insieme alle altre Avis Comunali e all’intero Servizio di Medicina Trasfusionale della provincia di Ragusa.

Il rapporto rilasciato dalla dott.ssa Macrì, team leader certiquality, contiene elementi di grande soddisfazione per il percorso seguito e per la piena conformità ai requisiti richiesti.

L’Avis di Modica, rallegrandosi per il superamento di questo esame, ha piena consapevolezza che il percorso per il mantenimento degli standard di qualità richiede un continuo e vigile monitoraggio e un impegno costante per ottimizzare sempre le metodologie adottate e i risultati conseguiti.

Complimenti e grazie a tutto il personale medico, infermieristico e di segreteria che ha permesso questo importante risultato attraverso un’alta professionalità e dedizione.

ESTRATTO DEL GIUDIZIO DEL TEAM LEADER CERTIQUALITY DR.SSA MICHELA MACRI’

Giudizio complessivo sul sistema con eventuali aspetti migliorati o peggiorati rispetto alle verifiche precedenti :

Sistema di Gestione per la qualità conforme a tutti i requisiti della Norma di riferimento, esteso a tutta l’organizzazione, riesaminato ed aggiornato sistematicamente.

Strategia, politiche ed obiettivi sono formulati in maniera strutturata.

Le esigenze e le aspettative delle parti interessate sono utilizzate come input per la pianificazione dei processi.

Gli audit assicurano l’accuratezza dei dati e l’efficacia del sistema di gestione.

Nell’organizzazione c’è una cultura dell’apprendimento e della condivisione messa a frutto per il miglioramento continuo.

Sono monitorati la soddisfazione del cliente, i processi chiave del servizio e le prestazioni.

Le attività dei processi dei vari settori sono confrontate con altri SIMT leader nazionali ed i risultati sono utilizzati nella pianificazione dei processi.

Punti di forza:

Ottima leadership; grande professionalità ed impegno dei due responsabili qualità delle divisioni clinica e produttiva. Tutto lo staff dirigenziale è motivato, propositivo e partecipe dello sviluppo di nuovi processi.

La comunicazione soddisfa le esigenze di tutte le parti interessate.

Le reti di relazioni esterne coinvolgono i professionisti dell’organizzazione. Le attività dei processi dei vari settori sono confrontate con altri SIMT leader nazionali ed i risultati sono utilizzati nella pianificazione dei processi.

Numerosi encomi e donazioni da parte dei pazienti e dei familiari.

Assistenza trasfusionale domiciliare con equipe di medici specialisti.

Eccellente pianificazione annuale della raccolta esterna su tutto il territorio provinciale rispettata al 99%.

Continua conferma del miglioramento dell’economia di scala dell’organizzazione provinciale delle attività di medicina trasfusionale.

Aree, processi o aspetti da migliorare:

controllo dei processi in outsorcing, controllo registrazioni qualità