Ridare colore al sociale: sinergie possibili tra profit e no-profit

L’esperienza condotta dall’Avis di Modica in questi ultimi anni dimostra chiaramente quante e quali cose si possono avviare sul territorio grazie alla collaborazione tra le aziende produttive e le associazioni di volontariato.

La tavola rotonda organizzata dalla nostra Associazione vuole proporre una riflessione su forme di collaborazione più strutturate e continuative che possano contribuire ad innescare un processo di riavvio della dinamica sociale e culturale bloccata dalla crisi economica e valoriale che stiamo attraversando. Essa si rivolge a tutte le persone di buona volontà che non si rassegnano a guardare con impotenza alla stagnazione della nostra società, a quanti operano nel volontariato, alle aziende attente ai bisogni del sociale, ai politici che hanno a cuore il benessere sociale e culturale del loro territorio.

Siamo certi che la vostra presenza darà ancora una volta conferma del fatto che vale la pena spendere tempo, risorse economiche ed energie per donare alla città momenti di aggregazione e di riflessione che altrimenti andrebbero persi.

RIFLESSIONI SULLA TAVOLA ROTONDA

E’ stato proprio bello incontrare tante persone interessanti e interessate intorno alla tavola rotonda organizzata dall’Avis di Modica il 1 giugno all’Hotel Principe d’Aragona. Spunti di riflessione possono essere ripresi per costruire a Modica interventi strutturati e condivisi che diano ulteriori occasioni di crescita alla nostra splendida città.

L’Avis ha voluto approfittare dell’occasione per ringraziare tre aziende che in modo generoso, gratuito e continuativo hanno messo a disposizione i loro servizi a favore dell’Avis. E’ da più di un anno che GESEA ha installato nella sala d’attesa dell’unità di raccolta – ora finalmente gestita dall’Avis di Modica – la colonnina che rende potabile e buona l’acqua della condotta idrica. Dura da un maggior numero di anni la collaborazione di Video Mediterraneo; cogliendo appieno il valore sociale che sta alla base dell’attività avisina, l’emittente ha sempre voluto dare spazio all’Associazione, senza pretendere nulla in cambio, contribuendo in buona parte al successo delle attività intraprese. Per ultima, Avimecc ha scelto di sostenere l’Avis di Modica con una campagna – che sarà lanciata a breve – che prevede il coinvolgimento dei dipendenti dall’azienda al dono del sangue e la realizzazione (grazie agli acquisti dei prodotti Avimecc per un periodo predeterminato) dell’angolo bar che andrà ad arricchire i locali dove i donatori si recano per esprimere il loro gesto di solidarietà.

Sono tre esperienze significative per la nostra Associazione perché testimoniano, da un lato, la stima riscossa dall’Avis di Modica e, dall’altro, la grande sensibilità che le imprese locali hanno verso il sociale anche in questo periodo di grossa crisi economica. Sono esempi che auspichiamo possano allargarsi a ricomprendere altre aziende e altre forme di sostegno a ciò che di bello e buono le associazioni di volontariato esprimono nella nostra realtà territoriale.

Sulla rivista VITA, diretta dal dott. Riccardo Bonacina intervenuto alla tavola rotonda, è stato pubblicato l’articolo scritto dalla prof.ssa Annamaria Fantauzzi che riassume i lavori della sessione. Invitiamo i nostri visitatori a leggere l’articolo su http://www.vita.it/non-profit/volontariato/profit-non-profit-una-sinergia-possibile.html e a diffonderlo a quanti possano coglierne spunti di riflessione per ulteriori sviluppi.

Grazie di cuore a tutti coloro che in modo diverso danno lustro e sostegno al lavoro svolto dall’Avis a Modica.